Si terrà sabato 30 marzo alle ore 10.30 all’IISS Colamonico-Chiarulli di Acquaviva delle Fonti il dibattito sulla proposta di legge di autonomia differenziata organizzato dall’istituto scolastico con il Comune di Acquaviva e la Cgil Bari.

Introdurrà la discussione Lino Romanelli, coordinatore della Camera del Lavoro locale, seguito da interventi degli studenti delle classi 4° e 5°, del professore di economia del diritto Michele Pavone, del professore Michele Capriati, docente di economia politica presso l’Università di Bari, del Segretario generale della Cgil Bari Gigia Bucci e del Sindaco di Acquaviva, Davide Carlucci Davide Carlucci Sindaco. Modera Chiara Losurdo, docente dell’istituto.

“Si continua a parlare troppo poco di un progetto che, se approvato, distruggerebbe l’unità nazionale – dichiara Bucci – colpendo in primis diritti e servizi come istruzione e sanità, già pesantemente martoriati da tagli e disuguaglianze territoriali. Discuterne con i più giovani, in una scuola, con le istituzioni al fianco, è un’importante occasione di consapevolizzazione e di educazione alla cittadinanza, per gli studenti come per noi che, attraverso l’ascolto e il confronto, dobbiamo essere capaci di disegnare un Paese a misura di chi lo abiterà nel domani”

L’evento è pubblico e aperto alla partecipazione dei cittadini.